Crea sito

LE RIVOLUZIONI SONO SANGUINARIE, MA PAZIENZA !

LE RIVOLUZIONI SONO SANGUINARIE, MA PAZIENZA !

LE RIVOLUZIONI SONO SANGUINARIE, MA PAZIENZA !
marzo 17
19:04 2017

DI PAUL CRAIG ROBERTS

Il senso delle teorie della cospirazione

Graeme MacQueen, è un professore universitario in Canada, che ha messo in luce l’incapacità della sinistra Americana a  fare un minimo di esercizio di immaginazione sul rapporto della  Commissione  Warren e sul rapporto sull ‘ 11 settembre. Una quantità di persone e di pubblicazioni, in qualche modo considerate di sinistra, hanno fatto vedere che la sinistra è stata agente attivo nella cospirazione contro il vero dissenso.

Ecco il  link all’articolo di Graeme MacQueen.

Gli Stati Uniti non hanno più una di sinistra, e nemmeno l’Europa,  la Grecia poi, meno di tutti, un paese dove un governo “di sinistra” ha deciso che i creditori della Grecia possono depredare e saccheggiare il proprio popolo e tutti i servizi pubblici  della Grecia per il bene del One Percent . Il partito laburista britannico è di destra come i conservatori, e il partito socialista francese è  ancor più di destra e molto più prono alla signoria americana di quanto lo fosse stato il Gen. Charles DeGaulle.

In Germania, l’elettorato ha messo a fare il Cancelliere della Germania, un fantoccio degli Stati Uniti che non rappresenta  il popolo tedesco, ma Washington. E la Cancelliera continuerà a rappresentare Washington, anche se questo significherà guerra contro la Russia.

La sinistra, che una volta aveva la forza di tentare di creare dei governi responsabili, si è fusa con l’impero americano. La  sinistra “Americana” è ormai entrata a far parte del complesso militare/security che vuole affondare qualsiasi prospettiva di distensione con la Russia. Vedi QUI, per esempio.

La sinistra americana si è unita ai neocons, alle media presstitute, e al complesso militare/del security in un accordo comune in base al quale chiunque  voglia un  miglioramento delle relazioni con la Russia è visto come un agente russo o come una vittima di Vladimir Putin.

E se qualcuno dovesse capirne qualcosa e dubitare del rapporto della Commissione Warren e di quello sul 9/11 , viene  additato come cospiratore  e  messo nella lista nera di Harward dove stanno tutti i procacciatori di  “notizie false”. Tutto quello che si dice – che non sia in linea con l’Establishment  –  è una “notizia falsa”. E questo è quanto succede  in una “democrazia con libertà di parola.”

L’ America è diventata una barzelletta!

In altre parole, la “sinistra” ha accettato la linea neoconservatrice per cui,  chi difende la pace con la Russia, su termini diversi dalle condizioni imposte dagli USA, è un traditore dell’ America, e tra questi c’è anche  il Presidente degli Stati Uniti.

L’Università di Harvard ora dispone un elenco “ PropOrNot ” che contiene tutti i siti web sospetti. Chiunque sia a favore di normali relazioni con la Russia è su quella lista.

Siamo giunti al punto in cui nemmeno  per l’Università di Harvard, è possible che esista un dissenso che non voglia odiare la Russia.

E questo lascia, come opzione unica, la guerra.  Sei pronto a morire per difendere un enorme budget a disposizione dell’esercito e di tutto il complesso di sicurezza?

Questo è quello che devi fare: devi morire per questo.

Dr. Roberts  è stato Assistant Secretary of the US Treasury for Economic Policy nella amministrazione Reagan. E’ stato associate editor ed editorialista al  Wall Street Journal, redattore di  Business Week e the Scripps Howard News Service  e collabora al Gerald Celente’s Trends Journal. Tiene molte lezioni nelle università: il suo libro  “The Failure of Laissez Faire Capitalism and Economic Dissolution of the West ” è in vendita  (segue…)Fonte: https://www.opednews.com

Link: https://www.opednews.com/articles/Revolutions-Are-Bloody-Bu-by-Paul-Craig-Roberts-Conspiracy_Harvard_Neocons-170315-90.html

15.03.2017

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

About Author

Loud

Loud

Related Articles

Leave a Reply

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

*

Articoli recenti

Archivio Articoli

Ricerca interna