Crea sito

MONSTER GOOGLE

MONSTER GOOGLE

MONSTER GOOGLE
marzo 01
07:12 2016

Google, con i suoi potenti tentacoli, sta attirando l’intero pianeta nella sua oscura e profonda tana.

Capire, che il futuro di Internet sarà GOOGLE, dovrebbe preoccupare molte istituzioni e far ben riflettere tutti quelli ancora in possesso di neuroni funzionanti.

MONSTER GOOGLE (d’ora in poi lo chiamerò cosi, abbreviato MG) ha iniziato la costruzione di droni per la consegna di merci a persone fisiche ed aziende (in Australia due agricoltori hanno già ricevuto con questo sistema dolci, cibo per cani, vaccini per il bestiame, acqua, apparecchi radiofonici).

Questi velivoli che sta sviluppando MG, però, non sono i classici droni telecomandati, ma sofisticatissimi mezzi in grado di seguire da soli un itinerario programmato, reagendo autonomamente a tutte le situazioni impreviste (da fidarsi ? Mah… io non vorrei trovarmene uno davanti)

Con Skybox Imaging, una impresa di MG invece,molti manderanno in orbita micro-satelliti che effettueranno riprese ad alta definizione in geo-localizzazione della terra dallo spazio.

Con uno di questi MG ad esempio, sta spiando il più grande produttore di componenti elettrici ed elettronici del mondo la FOXCONN (1.500.000 dipendenti) controllandone in tempo reale, tutti i movimenti di camion davanti alle fabbriche, per capire ed anticipare alla stampa l’arrivo del nuovo iPhone 7.

Sviluppando questa nuova fonte di dati satellitari, Skybox potrà raccogliere e diffondere privatamente informazioni strategiche, commerciali ed industriali su una scala di dimensioni INIMMAGINABILI.

Acquistando questa applicazione, si potrà avere a disposizione anche su smartphone la possibilità di spiare chiunque con immagini satellitari diffuse in presa diretta.

Rappresenterebbe NON SOLO un’opportunità estremamente interessante per moltissime imprese, ma anche i privati cittadini ne saranno attratti, per cose lecite (controllare i figli all’uscita da scuola) ma anche per cose meno lecite (un marito potrebbe spiare la propria moglie o un ladro spiare le sue vittime).

Insomma tutti spieranno tutti… alla faccia della privacy.

Con il Progetto Loon (internet in tutto il pianeta) la tecnologia di MG sfrutterà invece dei palloni aerostatici trasportati dal vento a un’altitudine doppia rispetto agli aerei commerciali, fornendo accesso a Internet sul terreno a velocità simili a quelle delle attuali reti 3G o anche superiori.

L’obiettivo finale è rendere questo tipo di tecnologia accessibile immediatamente a tutti, bloccando sul nascere eventuali progetti di infrastrutture di rete dei singoli stati ,come ad esempio tutti quelli africani, filtrandone e quindi gestendone l’informazione e la cultura

VI SEMBRA POCO?

MG sta progettando, inoltre, dopo aver acquistato ben 8 società che si occupano di robotica, tra le quali la famosa Boston Dynamics, una sorta di sistema operativo mondiale brevettato per migliorare la produzione industriale ,praticamente in monopolio, fornendo sia software che hardware.

Per ultima, ma non meno preoccupante, a mio parere, l’acquisito di MG tramite Nest Labs della Dropcam che fa precisissime videocamere domestiche. Si tratta di apparecchiature ad altissima qualità gestibili dal proprio smartphone o tablet, dotate di zoom, modalità di visione notturna, microfono, altoparlante e un sistema di notifica automatica che si attiva in caso di pericolo.

Tutte queste operazioni appartengono ad un futuro ormai prossimo. Un futuro inevitabile che lascerà una porta sempre aperta sulla nostra vita.

Ma per questa vita iperconnessa ed interconnessa, quanta della nostra privacy siamo disposti a mettere in gioco?

Alcuni probabilmente, e dico io finalmente, iniziano a sospettare qualcosa non a caso, infatti, ufficialmente la Dropcam è stata rilevata dalla Nest Labs e non da MG direttamente.

Di certo la sicurezza delle nostre abitazioni sarà sempre più relegata a dispositivi connessi ad Internet. Con la scusa della crescente criminalità, si potrebbe avere anche qualche dubbio sulla coincidenza, le telecamere domestiche spieranno ogni singolo respiro delle nostre giornate.

Ma la domanda che vi pongo, come è mia consuetudine è la seguente: se a fare queste cose sarà solamente MONSTER GOOGLE, ottenendo cosi SOLO LEI dati e informazioni sensibili sulle abitudini del sistema produttivo e commerciale nonché di intere categorie di consumatori (non gli basta spiarci ogni volta che ci colleghiamo ad internet), è giusto che raggiunga tutto questo senza che alcun governo faccia qualcosa?

E domanda ancora più importante, questa volta subdola, spero illegale, sicuramente sleale raccolta di informazioni SULLE PERSONE sarà solo per scopi commerciali?

Ennio Caruccio

http://scenarieconomici.it/monster-google-di-ennio-caruccio/

About Author

Loud

Loud

Related Articles

Leave a Reply

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

*

Articoli recenti

Archivio Articoli

Ricerca interna