Crea sito

NESSUNO PARLA DI COME ISRAELE STA CACCIANDO I MIGRANTI.

NESSUNO PARLA DI COME ISRAELE STA CACCIANDO I MIGRANTI.

NESSUNO PARLA DI COME ISRAELE STA CACCIANDO I MIGRANTI.
giugno 29
07:16 2017

HOLOT, ISRAEL – FEBRUARY 17: Asylum seekers who are being held take part in a day of protest at the of Holot detention center where hundreds of migrants are being held on February 17, 2014 in the southern Negev desert of Israel. More than 50,000 illegal African migrants are seeking asylum after escaping war and government repression in their native lands. (Photo by Ilia Yefimovich/Getty Images)

 

 

di Paolo Barnard

 

Nel 1951 Israele fu uno degli Stati che, mentre maciullava i Palestinesi, firmò la Convenzione ONU per i Rifugiati. Fino al 1977 il Premier, sempre impegnatissimo a maciullare i Palestinesi, il Premier Menachem Begin era tutt’un abbraccio per gli africani, etiopi, sudanesi ecc. che arrivavano in Israele. Anche non ebrei, per carità.

L’importante era che non fossero musulmani. Qual era il piano? Semplice: inzuppare la terra fondata da Israel Zangwill, Ben Gurion, Chaim Weizmann, di gente qualunque pur di cacciare gli occupanti legittimi della Palestina, cioè gli arabi. Non fu il glorioso Moshe Dayan a dire ai Palestinesi “Vivrete come cani, chi di voi vuole andarsene se ne vada”?

Bè, lasciamo stare per un attimo i Palestinesi. Benjamin Netanyahu, premier adesso, sta dicendo la stessa cosa a decine di migliaia di africani che poveracci si erano abituati alla benevola ospitalità ebraica. Si levino dalle balle.

La cosa orribile, nulla di nuovo per i Sionisti, è che la recente ondata di rifugiati africani a cui era stata promessa ospitalità, ora vengono ricacciati indietro in zone di guerra, o in Paesi africani devastati dai cambiamenti climatici.

Poco da dire qui. Cosa c’è da dire su un popolo che disperatamente si è raggruppato dopo la diaspora, MA ASSAI PRIMA dell’Olocausto e che ha sfruttato i neri per disperdere nella nebbia i Palestinesi, e ora disperde nella nebbia questi umani negretti che ha solo usato?

Che bella gente sti ebrei, eh? Nooo, non vanno uccisi, né discriminati, manco per sogno e lo dico sul serio, ma simpatici non lo sono. Lloyd Blankfein, ebreo CEO di Goldman Sachs, disse in piena catastrofe finanziaria nel 2008, con milioni di americani e altri nel mondo (e in Italia) rovinati disperati dai trucchetti di Goldman e di John Paulson, disse Lloyd “Noi facciamo il lavoro di Dio”.

Pochi mesi dopo Dio gli ha mandato un linfoma micidiale. Ma sti ebrei imparano mai? No.

About Author

Loud

Loud

Related Articles

Leave a Reply

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

*

Articoli recenti

Archivio Articoli

Ricerca interna