Crea sito

INCREDIBILI USI ALTERNATIVI DELL’ASPIRINA

INCREDIBILI USI ALTERNATIVI DELL’ASPIRINA

INCREDIBILI  USI ALTERNATIVI DELL’ASPIRINA
aprile 03
18:30 2016

Se schiacciate Aspirina e strofinare sui capelli, questo è ciò che accade. Io non vedo l’ora di provare questo!

L’Aspirina è uno dei farmaci più comunemente usati. Funziona bene contro dolori generali di carattere generale ed p larganente usato come antipiretico. La ricerca ha scoperto che un regime una dose pportuna aspirina al giorno può ridurre drasticamente il rischio di un attacco di cuore e la coagulazione del sangue nei pazienti cardiopatici.

Una ricerca della Oxford University su 25000 pazienti ha mostrato nel 2010 che una bassa dose di acido acetilsalicilico – 75 mg – assunta quotidianamente per un periodo tra i quattro e gli otto anni riduce sostanzialmente il tasso di morte di almeno un quinto per comuni forme di tumore indipendentemente dal sesso. Scendendo nel dettaglio la riduzione è del 40% per il cancro all’intestino, del 30% per quello ai polmoni, 10% per la prostata e 60% per il cancro all’esofago, mentre le riduzioni nel cancro al pancreas, stomaco, cervello, seno e ovaie sono state difficili da quantificare a causa dell’insufficienza dei dati, sebbene si stiano effettuando ulteriori studi al riguardo[4].

Gli effetti collaterali più indesiderati – specialmente ad alti dosaggi per assunzione a stomaco vuoto – riguardano il tratto gastrointestinale, dove si possono avere ulcere ed emorragie.

La sostanza attiva dell’estratto di corteccia del salice bianco (Salix alba), chiamato salicina, fu isolato in cristalli nel 1828 da Johann A.Buchner e in seguito da Henri Leroux, un farmacista francese, e da Raffaele Piria, un chimico calabrese emigrato a Parigi, che diede al composto il nome attuale (acide salicylique). La salicina è abbastanza acida quando viene sciolta in acqua (una sua soluzione satura ha pH 2,4), per questo venne ribattezzata acido salicilico. Il composto fu isolato anche dai fiori di olmaria (Spiraea ulmaria) da alcuni ricercatori tedeschi, quali Karl Jakob Löwig nel 1839.
Anche l’antico medico greco, Ippocrate (il padre della medicina), la raccomandava ai suoi pazienti per il trattamento del mal di testa. L’acido salicilico, il principio attivo dell’ aspirina, è stato isolato da Felix Hoffman nel 1897 mentre stava lavorando come chimico presso Bayer. Oggi, il consumo annuale di aspirina ha raggiunto circa 40.000 tonnellate in tutto il mondo, che lo rende uno dei farmaci più comunemente usati.

A parte le sue note proprietà ,l’aspirina fornisce anche una serie di altri contributi.

1. combatte la forfora: Il principio attivo dell’ aspirina, acido salicilico, ha grandi proprietà idratanti che funzionano molto bene contro la forfora. Quello che devi fare è schiacciare 2-3 aspirine in polvere e mescolarle con lo shampoo. Una volta applicato il vostro shampoo fortificato, lasciarlo agire sul cuoio capelluto per alcuni minuti prima di lavare via come al solito.

2. Deterge ed ha effetto scrub sulla pelle: L’acido salicilico è anche altamente benefico per la salute della pelle, in quanto rimuove efficacemente la pelle morta e libera i pori dalle impurità, diminuisce anche gonfiore e arrossamento. Può rivelarsi utile per il trattamento di acne o psoriasi. Basta schiacciare 5 aspirine in polvere e mescolare questo con un quarto di tazza di acqua e un cucchiaino di miele (opzionale) per creare pasta da applicare sulla pelle interessata e lasciare agire per 10 minuti prima di risciacquare. Fare il trattamento ogni giorno anche per settimane in base alle proprie esigenze.

3. Rimuove le macchie di sudore.

Le macchie di sudore sono un disturbo comune con cui in moltii devono fare i conti giorno per giorno. L’aspirina può fare miracoli quando si tratta di eliminare queste macchie. Fai il solito impasto usato per detergere la pelle senza aggiunta di miele e applicarlo sulla macchia. Lasciare per qualche minuto prima di lavare via attraverso un ciclo di lavaggio normale.

4. Si può rimettere in moto l’auto: Questo vi risulterà davvero incredibile e sorprendente. Se la batteria auto è morta, provate a mettere un paio di aspirine (almeno due per cella) nella vostra batteria. Quello che succede è che l’acido salicilico reagisce con l’acido solforico nella batteria crea quel tanto di carica suficiente per la messa in moto ed arrivare in officina.

Si prega di notare: Questo trucco può rivelarsi utile in situazioni di emergenza, ma non si dovrebbe mai usare troppo spesso come la reazione rilascia alcuni sottoprodotti nocivi.

5. Protegge i fiori: Analogamente all’effetto che riscontrate sulla pelle, l’acido salicilico ha effetti benefici sui fiori . Questa sostanza impedisce la formazione di muffe e la produzione di etilene, che fa sì che i fiori appassiscano. Basta schiacciare un’aspirina nel vaso dove si conservano i mazzi di fiori, vedrete dureranno molto più a lungo.

About Author

Loud

Loud

Related Articles

Leave a Reply

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

*

Archivio Articoli

Ricerca interna